4° Tappa

Sant.Frassino-Parre

Dal Santuario si prende il sentiero CAI che porta al Passo Crocetta ,si prosegue per il Passo di Zambla dove al Centro Sportivo Valle potrete fare una sosta magari degustando un'ottima crostata fatta in casa che i gentilissimi proprietari ci hanno offerto.
Si procede sul sentiero che porta al rifugio Grem, ad un bivio si scende seguendo l' indicazione Plazza. 
Davanti alla chiesa trovate una fontana e quindi potrete fornirvi di acqua.
Si segue la strada e a centinaia di metri a sinistra troverete il sentiero panoramico che porta alle Miniere Costa Jels, si percorre un tratto di strada fino ad arrivare a Gorno.
Da S.Giovanni si imbocca il bel panoramico sentiero Alto Serio sino a raggiungere il paese di Premolo.
Qui ci sono 3 possibilità; si può fermarsi nei punti di accoglienza convenzionati, oppure proseguire in direzione Parre restando in quota dal sentiero Alto Serio o scendere dalla mulattiera a Ponte Nossa passando per il Santuario della Madonna delle Lacrime, attraversando il paese, quindi il Museo del Maglio per poi risalire dalla mulattiera e raggiungere Parre.
La credenziale si può timbrare a Premolo nel Museo della Cripta di Don Antonio Seghezzi , al Santuario della Madonna delle Lacrime a Ponte Nossa ,alla proloco di Parre e nei luoghi di accoglienza. 
Buon cammino 🍀.

Partenza: Sant.Frassino (BG) 
ArrivoParre (BG) 
Lunghezza: circa 19.2

Asfalto: 50%

Sterrato: 30%

Sentiero: 20%
Dislivello Ascesa: circa 576 m
Dislivello Discesa: circa 984 m

GPX: SI

Periodo Consigliato: Maggio-Ottobre
Provviste: si consiglia di portarsi il pranzo al sacco.
L’acqua potabile La si può trovare in  località Plazza vicino alla chiesa.

Descrizione Tappa

Lasciamo l’ospitalità del Santuario e subito a fianco della vicina trattoria prendiamo il sentiero 526B che ci da la sveglia per la ripresa del cammino salendo tra bosco e prati fino a giungere al Passo Crocetta, a 1267 metri di altitudine. Si va a destra sulla strada asfaltata di Via Colle di Zambla fino a giungere al valico stradale del Passo di Zambla. Si procede in direzione nord, lato opposto, sulla strada Via Santella, seguendo successivamente le indicazioni del sentiero CAI 223 per il Rifugio Baita Alpe Grem. Seguiamo il bel sentiero etno/naturalistico fino ad incontrare la segnalazione, a destra, del sentiero CAI 239 che ci conduce in discesa all’amena località di Plazza. Da qui si cammina per un tratto di strada fino a un tornante, dove la freccia indica, a sinistra e subito a destra, il sentiero che porta, dopo aver superato uno scosceso avallamento, al dormiente Sito Minierario di Costa Jels, dove si trova l’Ecomuseo delle Miniere di Gorno. All’uscita opposta seguiamo in discesa la strada di Via Peroli Alti, al primo bivio andiamo a sinistra in Via Peroli Bassi, al secondo a destra in Via Belvedere continuando sulla stessa fino alla Chiesa della SS. Trinità di Gorno.  Qui un viottolo pedonale, segnalato, ci conduce, in discesa e intersecando due vie del paese, alla centrale Piazza Villassio che a sua volta confluisce in Piazza Minatori.  Nel vicino incrocio a quattro strade si percorre Via Madonna e successivamente Via S. Antonio fino a giungere  alla mulattiera che si stacca a sinistra e che porta alla bella località di S. Giovanni. Qui, sulla destra, s’imbocca il sentiero indicato”Alto Serio” che rimanendo in quota tra vegetazione, baite e prati giunge fino a Premolo, in Via Costa. Si scende a destra lungo la strada e si segue Via Sorgente, si continua in Via Ranica fino alla Chiesa Parrocchiale di S. Andrea, che ospita la Cripta del Servo di Dio Don Antonio Seghezzi.

A destra della Chiesa, lato valle, si segue Via Belvedere. ATTENZIONE, subito a destra, si prende il sentiero che scendendo tra il bosco in una piccola valle ci dirige verso Ponte Nossa. Incrociando la strada la si attraversa seguendo poi il successivo percorso pedonale che porta in Via Rimembranze. Si va a destra, in discesa, fino al successivo percorso pedonale che, alla destra, conduce al piazzale antistante il venerato Santuario Madonna delle Lacrime di Ponte Nossa. Andiamo a sinistra, a fianco del Santuario, lungo la strada centrale del paese, e continuiamo diritti fino a giungere e attraversare il ponte sulla Valle Nossana.ATTENZIONE, si va a sinistra, dove si stacca l’ampia mulattiera che sale serpeggiando e conduce, in Via Labiolo, alle prime case dello storico paese di Parre. Giriamo a sinistra in Via S. Rocco e proseguendo attraverso l’antico rione, in Vicolo Dosel, raggiungiamo la principale Via Roma che ci porta al centro di Parre, alla Chiesa Parrocchiale di S. Pietro Apostolo e al luogo di ospitalità desiderato. 

Indicazioni Percorso

Premolo (625 mt) – Via dell’Agro – Via Fasola – Via Ranica – Via Belvedere – sentiero per Ponte Nossa

 

Ponte Nossa – scalette/strada per Santuario Madonna delle Lacrime – Via IV Novembre – Via G. Frua – Via S. Bernardino – Museo del Maglio – ponte Val Nossana – sx mulattiera per Parre

 

Parre – Via Labiolo – Vicolo Dosel – Via Roma – Chiesa Parrocchiale S. Pietro – (opzione percorso abbreviato: no salita al Santuario, collegameno diretto con Via Campella) – Via Monterosso – sentiero per salita al Santuario SS. Trinità – discesa su Via Campella – Via Quinta Valle – Via A. Cossali – sentiero Alto Serio per S. Alberto (Villa d’Ogna)

 

Villa d’Ogna – attraversamento provinciale – ponte ballerino – sx ciclabile per Villa D’Ogna – sx ponte sul fiume Serio – dx strada provinciale per Ardesio – dopo 400 mt sx sentiero dei sapori per Ludrigno

 

Cerete – ponte Torrente Acqualina – Rizzoli – mulattiera Bani di Ardesio (1025 mt) – strada per Novazza (Valgoglio)(862 mt) – B&B Cà Rosei

Luoghi Importanti sulla Tappa

Santuario Madonna delle Lacrime: Piazza del Santuario n° 7 – Ponte Nossa
Bellissimo Santuario meta di pellegrinaggi, fede, storia, arte e… leggende!
Apertura: quotidiana
Telefono: +39 035 704271

 

Museo del Maglio: Via dei Magli n° 7 – Ponte Nossa
Una pagina di storia rivisitando le antiche tecniche di lavorazione dei metalli.
Per visite contattare Promoserio al numero di telefono +39 035 704063

 

Santuario SS. Trinità – Parre: paese dalle tradizioni uniche, il suo Santuario con le eleganti arcate, dall’alto del monte Clusen, spicca sulla vallata.

 

Ponte Ballerino: Villa d’Ogna
Sospeso sul Fiume Serio, sorretto da funi portanti, “balla” e fa ballare il passante.

 

Bani di Ardesio: paesino che mantiene intatto un borgo di antiche case.
Qui si prodigò Don Francesco Brignoli (ol pret di Bà) da cui accorrevano in cerca di un consiglio, di un aiuto materiale e spirituale fedeli giunti da paesi vicini e lontani. Lascia dietro di sé la testimonianza di una vita di santità spesa per il prossimo.

 

VARIANTE

tappa 4

Partenza: Sant.Frassino (BG) 
ArrivoParre (BG) 
Lunghezza: circa 19.7

Tempo in movimento: 4.08 h

Asfalto: 50%

Sterrato: 30%

Sentiero: 20%
Dislivello Ascesa: circa 590 m
Dislivello Discesa: circa 965 m

GPX: SI

Periodo Consigliato: Maggio-Ottobre
Provviste: si consiglia di portarsi il pranzo al sacco.
L’acqua potabile La si può trovare in  località Plazza vicino alla chiesa.

Descrizione Tappa

Lasciamo l’ospitalità del Santuario e subito a fianco della vicina trattoria prendiamo il sentiero 526B che ci da la sveglia per la ripresa del cammino salendo tra bosco e prati fino a giungere al Passo Crocetta, a 1267 metri di altitudine. Si va a destra sulla strada asfaltata di Via Colle di Zambla fino a giungere al valico stradale del Passo di Zambla. Si procede in direzione nord, lato opposto, sulla strada Via Santella, seguendo successivamente le indicazioni del sentiero CAI 223 per il Rifugio Baita Alpe Grem. Seguiamo il bel sentiero etno/naturalistico fino ad incontrare la segnalazione, a destra, del sentiero CAI 239 che ci conduce in discesa all’amena località di Plazza. Da qui si cammina per un tratto di strada fino a un tornante, dove la freccia indica, a sinistra e subito a destra, il sentiero che porta, dopo aver superato uno scosceso avallamento, al dormiente Sito Minierario di Costa Jels, dove si trova l’Ecomuseo delle Miniere di Gorno. All’uscita opposta seguiamo in discesa la strada di Via Peroli Alti, al primo bivio andiamo a sinistra in Via Peroli Bassi, al secondo a destra in Via Belvedere continuando sulla stessa fino alla Chiesa della SS. Trinità di Gorno.  Qui un viottolo pedonale, segnalato, ci conduce, in discesa e intersecando due vie del paese, alla centrale Piazza Villassio che a sua volta confluisce in Piazza Minatori.  Nel vicino incrocio a quattro strade si percorre Via Madonna e successivamente Via S. Antonio fino a giungere  alla mulattiera che si stacca a sinistra e che porta alla bella località di S. Giovanni. Qui, sulla destra, s’imbocca il sentiero indicato”Alto Serio” che rimanendo in quota tra vegetazione, baite e prati giunge fino a Premolo, in Via Costa. 

Si scende a destra lungo la strada e si segue Via Sorgente, si continua, andiamo a sinistra in Via Fasola, arrivati al tornante manteniamo sempre la sinistra ancora in Via Fasola fino all’incrocio. Andiamo a destra in Via Zanni ATTENZIONE percorriamo pochi metri per andare a sinistra in via Mutti fino in cima, dove troviamo a sinistra l’ingresso del sentiero Alto Serio. Lo seguiamo, attraversiamo il torrente e poi a destra a seguire lo sterrato che curva a sinistra e poi l’asfalto di Via Monterosso fino al cimitero di Parre. Superiamo il cimitero  sempre in Via Monterosso e ci portiamo verso la chiesa parrocchiale di S. Pietro Apostolo e al luogo di ospitalità desiderato.

Foto 📷

Associazione Culturale Il Cammino di Sant'Agostino | C.F. 94030490133 
© Copyright 2019 - All Rights Reserved - Privacy & Cookie Policy 

Sito realizzato da Mantovanelli Christian   TEL: +39 3929116430

  • Facebook
whatsapp-icon-logo-8CA4FB831E-seeklogo.c

COVID-19