7° Tappa bici

Sovere-Gandino

Mappa

Valori

  • Difficoltà: MC

  • Lunghezza: Km 32

  • Tempo in movimento: h 2,15

  • Tratti a spinta: NO

  • Ciclabilità: (100% salita) - (100% discesa)

  • Asfalto: 50%

  • Sterrato: 40%

  • Sentiero: 10%

  • Quota Max: 1331m

  • Quota Min: 398m

  • Dislivello: Ascesa 1432m - Discesa 1292m

  • Padronanza mtb/e-bike: Discreta

  • Batterie: 1-(500w)

  • Consumo batteria: 1° - 90% (in mod. ECO - E-mtb)

  • Periodo consigliato: Aprile - Novembre

  • Traccia GPS: SI

  • Punti di ristoro:

   - Rifugio Malga Lunga (nei fine settimana)

  • Punti di ricarica batteria: 

   - NESSUNO

  • Punti assistenza e noleggio MTB o E-Bike:​

   - Gualdi Bike via Gelmi 18 tel. 035 713549

                                                                                              

Descrizione Percorso

Punto di partenza Sovere: Dal convento alle nostre spalle andiamo a SX, sempre diritti e arriviamo al tornante con la cascata.  ATTENZIONE Da questo punto fino a Ranzanico, viste le numerose deviazioni, cercherò di fare una descrizione molto precisa, però CONSIGLIO di munirsi della traccia GPX da seguire e uno sguardo attento alla segnaletica percorso FLAVIO TASCA. Superata la cascata, seguiamo la strada, al primo bivio andiamo a DX, al bivio successivo ancora a DX, al successivo a SX, a quello successivo ancora a SX. Sempre avanti, al primo bivio andiamo a DX, al successivo a SX, al successivo a DX, al successivo a DX, al successivo a SX. Sempre avanti fino ad arrivare a Fonovo piccola e bellissima frazione. Sempre avanti e superiamo il piccolo centro abitato e al bivio andiamo a SX in discesa ATTENZIONE ALLA DEVIAZIONE SUCESSIVA superiamo una doppia curva sempre in discesa e prendiamo a DX lo sterrato che costeggia un’abitazione. Lo seguiamo e all’incrocio successivo andiamo diritti. Sempre avanti su asfalto, al bivio andiamo a SX, pochi metri in discesa e poi a DX a riprendere lo sterrato fino alla chiesetta degli Alpini di Ranzanico dove incrociamo la strada principale. Andiamo a DX, seguiamo la strada principale, superiamo la chiesa di S. Bernardino, sempre avanti e ATTENZIONE ALLA DEVIAZIONE SUCESSIVA arrivati all’incrocio con via Cadorna, qui troveremo anche la segnaletica per la Forcella di Ranzanico, andiamo a DX, seguiamo fedelmente l’asfalto per circa quattro chilometri fino a raggiungere la Forcella di Ranzanico. Proseguiamo diritti in discesa fino all’incrocio e poi andiamo a DX e seguiamo l’asfalto fedelmente per alcuni km. Più avanti la strada diventerà sterrato e da qui non ci resta che seguire fedelmente le indicazioni per il rifugio Malga Lunga ammirando i fantastici panorami lungo tutto il tragitto. Arrivati alla Malga Lunga, se il rifugio è aperto, potremmo dedicare qualche minuto per una visita al bellissimo museo dedicato alla resistenza partigiana. Riprendiamo il nostro giro, lasciamo il rifugio ATTENZIONE ALLE DEVIAZIONI SUCESSIVE seguiamo lo sterrato in piano, al primo bivio andiamo a SX, al bivio successivo (ATTENZIONE, NON SEGUIAMO LA SEGNALETICA ALTA VIA DELLE GRAZIE è PER QUELLI A PIEDI) ancora a SX in discesa e seguiamo la strada, una lunga discesa su asfalto per circa 10 km direzione Gandino. 

ATTENZIONE ALLA DEVIAZIONE SUCESSIVA  Arrivati alle prime fabbriche nella zona industriale, superiamo il porticato, proseguiamo diritti per circa 300 metri e all’incrocio successivo proseguiamo diritti in via Ca Antonelli. Seguiamo la strada principale per altri 400 m circa per ritrovarci proprio all’ingresso del convento delle suore Orsoline nostro punto di arrivo.

ATTENZIONE: Dal convento delle suore Orsoline  abbiamo la possibilità di fare due scelte.

  1. Decidere di seguire la variante per visitare i santuari della SS. Trinità e della Madonna d’Erbia (sono altri 16 km e 600 metri di dislivello)

  2. Rinunciare alla visita dei santuari della SS. Trinità e della Madonna d’Erbia e fermarsi in convento

​LA TRACCIA DELLA VARIANTE E LA DESCRIZIONE SONO DISPONIBILI E SCARICABILI

 

 

 

VARIANTE

Tappa 7

Mappa

Valori

  • Difficoltà: MC

  • Lunghezza: Km 16

  • Tempo in movimento: h 1,10

  • Tratti a spinta: SI

  • Ciclabilità: (99% salita) - (99% discesa)

  • Asfalto: 70%

  • Sterrato: 20%

  • Sentiero: 10%

  • Quota Max: 793m

  • Quota Min: 481m

  • Dislivello: Ascesa 643m - Discesa 634m

  • Padronanza mtb/e-bike: Discreta

  • Batterie: 1-(500w)

  • Consumo batteria: 1° - 20% (in mod. ECO - E-mtb)

  • Punti di ristoro:

   - Santuario della SS. Trinità

   - Santuario della Madonna derbia

  • Punti di ricarica batteria: 

   - NESSUNO

  • Punti assistenza e noleggio MTB o E-Bike:​

   - Gazzaniga: Gualdi Bike via Gelmi 18 tel. 035713549

Descrizione Percorso

Punto di partenza è Gandino: proprio fuori dal convento delle suore Orsoline. Ingresso del convento alle nostre spalle, andiamo a DX e ATTENZIONE ALLA DEVIAZIONE SUCCESSIVA, percorsi circa 150 metri andiamo a SX in via Bettera, seguiamo la strada che piega a SX fino allo stop. Andiamo a DX e subito a DX verso il piazzale della Basilica di Gandino. Dal piazzale prendiamo a SX della basilica e subito la prima a SX verso il centro di Gandino. Andiamo a DX in via Dante, seguiamo fedelmente la via centrale di Gandino e ATTENZIONE ALLA DEVIAZIONE SUCCESSIVA appena finisce il ciottolato andiamo a SX in via Santello, seguiamo la strada che piega a SX e all’incrocio saliamo a DX in via Diaz. Arrivati al curvone, andiamo diritti e passiamo alla SX della chiesetta, seguiamo lo sterrato fino all’incrocio con la santella che troveremo alla nostra sinistra. Andiamo a SX, ci portiamo verso la chiesa di S. Gottardo. Sempre avanti fino allo stop e poi diritti passiamo sotto il porticato di fronte a noi per arrivare alla chiesa di Cirano. Sempre avanti seguiamo la strada principale e ATTENZIONE ALLA DEVIAZIONE SUCCESSIVA andiamo a DX in via Sotto gli Orti.  La seguiamo fedelmente, diventa sterrato e prima dell’ultima casa a SX troviamo il sentiero da seguire fino a ritrovarci sulla strada del monte Farno. Andiamo a DX in via Cá da Pi per pochi metri, poi a SX in via Cervino, dove in fondo alla via ritroveremo il sentiero da seguire fino allo stop con la strada per Barzizza. Andiamo a DX, seguiamo la strada e superata la strettoia, andiamo a SX nella piccola pizzetta, dove in fondo alla nostra DX troveremo la via Piave che seguiremo fedelmente. Manteniamo la DX a ogni bivio fino alla chiesetta degli Alpini di Cazzano. Proseguiamo diritti nel prato per circa 100 metri fino alla scalinata che troveremo alla nostra SX. Scendiamo dalla scalinata fino all’asfalto. Prendiamo la strada centrale di fronte a noi, via Valle Gaggio e la seguiamo per ritrovare al termine della strada a DX il sentiero da seguire fino all’asfalto di via Flignasco. 

 

Andiamo a SX, seguiamo la via principale fino allo stop. ATTENZIONE ALLE DEVIAZIONI SUCCESSIVE seguendo il senso di marcia, andiamo a DX in via Valle, la prima a SX via Trento, la prima a DX via Marconi fino allo stop. Ancora a DX via Cavour e seguiamo le indicazioni stradali per i santuari. Seguiamo fedelmente la strada principale che incomincia a salire fino ad arrivare al primo Santuario della SS: Trinità. Dal Santuario seguiamo le indicazioni per il secondo santuario, quello della Madonna d’Erbia fino al suo piazzale. Usciamo dal piazzale e prendiamo a DX (FACENDO ATTENZIONE a questo tratto sconnesso) è la vecchia mulattiera che seguiremo fedelmente fino a riprendere l’asfalto. Andiamo a SX superiamo la piccola santella, seguiamo di nuovo la vecchia strada fino allo stop. Andiamo a DX in via Cornello, poi la prima a DX via Cadorna e seguiamo le indicazioni stradali per Bergamo fino allo stop. All’incrocio diritto, attraversiamo e ci portiamo allo stop successivo. Andiamo a SX in via Raimondo Ruggeri, sempre avanti fino alla rotatoria. Andiamo a DX sempre diritti seguiamo la via Trieste e la segnaletica pedonale a terra superando due divieti di transito per le auto e poi seguiamo le indicazioni stradali per Gandino. Arrivati a Cazzano, superiamo la chiesa parrocchiale e ATTENZIONE ALLA DEVIAZIONE SUCCESSIVA al primo incrocio andiamo a SX in via Angelo Tacchini fino allo stop. Sempre diritto in via Cá dell’Agro fino allo stop. Andiamo a DX in via Portone fosco fino allo stop. Ancora a DX, pochi metri e allo stop andiamo a SX e seguiamo la strada principale che piega a sinistra verso il centro di Gandino.  ATTENZIONE ALLA DEVIAZIONE SUCCESSIVA seguiamo le indicazioni e la segnaletica per il convento delle suore Orsoline, poche centinaia di metri e siamo arrivati al convento. 

Foto

Associazione Culturale Il Cammino di Sant'Agostino | C.F. 94030490133 
© Copyright 2019 - All Rights Reserved - Privacy & Cookie Policy 

Sito realizzato da Mantovanelli Christian   TEL: +39 3929116430

  • Facebook
whatsapp-icon-logo-8CA4FB831E-seeklogo.c

COVID-19