3° Tappa bici

Premolo-Novazza

Mappa

Valori

  • Difficoltà: BC/BC

  • Lunghezza: Km 27

  • Tempo in movimento: h 2,30

  • Tratti a spinta: SI

  • Ciclabilità: (90% salita) - (95% discesa)

  • Asfalto: 50%

  • Sterrato: 40%

  • Sentiero: 10%

  • Quota Max: 1022m

  • Quota Min: 458

  • Dislivello: Ascesa 1339m - Discesa 1150m

  • Padronanza mtb/e-bike: Discreta

  • Batterie: 1-(500w)

  • Consumo batteria: 1° - 80% (in mod. ECO - E-mtb)

  • Periodo consigliato: Aprile - Ottobre

  • Traccia GPS: SI

  • Punti di ristoro:

   - Panificio Minuscoli (Ardesio)

  • Punti di ricarica batteria: 

   - Chiesa SS. Trinità (Parre)

   - Panificio Minuscoli (Ardesio)

  • Punti assistenza e noleggio MTB o E-Bike:​

   - Parre: Penguin Bike via Ercole e Pietro Pozzi 10 tel. 035 702309

   - Clusone: Cicli Pellegrini Piazza S. Anna 8/10 tel. 0346 21017

Descrizione Percorso

Punto di partenza è Premolo dal Grem Bike Hostel, a DX in discesa seguiamo la strada principale, arrivati all’incrocio, lo superiamo, sempre avanti per alcuni chilometri (direziona Ponte Nossa) fino allo stop. Andiamo a SX in via Marconi, pochi metri e siamo al Santuario della Madonna delle Lacrime. Riprendiamo il nostro giro seguendo la via centrale per il centro di Ponte Nossa (direzione Clusone) percorriamo tutta la via 4 Novembre, poi la via Giuseppe Frua e in fine via S. Bernardino. ATTENZIONE ALLA DEVIAZIONE SUCCESSIVA Appena superato il ponte del torrente, andiamo a sinistra in via Sorgenti e subito a DX in via Parre dove inizia la mulattiera (una breve ma ripida salita ci porterà alle prime case di Parre). La seguiamo fedelmente, raggiunto l’asfalto prendiamo la prima strada a destra fino allo stop. Andiamo a SX verso la chiesa di S. Rocco, poi a DX fino allo stop. Andiamo a SX via Duca D’Aosta, seguiamo la strada principale. Appena arrivati sotto il sagrato della chiesa parrocchiale di S. Pietro, andiamo a destra, seguiamo fedelmente la strada principale che piega a sinistra e dopo una ripida salita, arrivati in cima (NOSTRO PUNTO DÌ RIFERIMENTO) andiamo a SX e subito a DX ancora in forte salita verso il santuario della SS. Trinità. Saliamo al santuario per ammirare il bellissimo panorama sulla Val Seriana. Ritorniamo al piazzale e ripercorriamo la strada fatta all’andata fino al (NOSTRO PUNTO DÌ RIFERIMENTO). All’incrocio andiamo a SX, seguiamo la strada per poche centinaia di metri e ATTENZIONE ALLA DEVIAZIONE SUCCESSIVA prima della salita a sx, a DX troviamo il cartello del sentiero alto serio, noi scendiamo fino alla sbarra, dove a DX troveremo il nostro sentiero da seguire. Lo seguiamo fedelmente fino a incrociare l’asfalto. Proseguiamo a DX pochi metri per ritrovare a SX di nuovo il sentiero da seguire. In questo tratto ATTENZIONE ALLA DEVIAZIONE SUCCESSIVA in una curva il sentiero alto serio prosegue a SX, lo seguiamo fino all’asfalto. Di fronte a noi, ritroviamo il sentiero a DX che costeggia la recinzione e di nuovo s’incrocia l’asfalto. Seguiamo la strada a SX che costeggia le case fino al grande parcheggio e ci portiamo verso il semaforo. Attraversiamo la strada, ci portiamo verso il ponte sospeso, lo attraversiamo, poi a SX verso la ciclabile. Seguiamo la ciclabile per alcuni chilometri direzione Villa D’ogna fino a raggiungere l’asfalto e dopo una breve ma ripida salita, andiamo a SX e seguiamo la strada per Ardesio fino allo stop. Andiamo a SX verso il ponte (prima del ponte troviamo a dx il panificio Minuscoli punto di ristoro e di ricarica batteria) lo superiamo, poi a DX, pochi metri sulla strada provinciale per poi andare a SX seguendo le indicazioni per Cacciamali. Seguiamo fedelmente la strada fino al nucleo di case di Cerete, dove troveremo a dx un lavatoio con fontana. Sempre avanti, finisce l’asfalto e incomincia la strada forestale da seguire col primo tratto impegnativo, per poi diventare tutta pianeggiante. Al primo bivio teniamo lo sterrato di DX indicazioni per Bani, al bivio successivo, ancora a DX in discesa, lo sterrato piega a sx, sempre avanti. ATTENZIONE ALLA DEVIAZIONE SUCCESSIVA.                

Seguiamo lo sterrato, appena questo piega a sx, noi andiamo a DX, troviamo una traccia di sentiero nel prato che più avanti piega a SX. Seguiamo fedelmente il sentiero (alto serio) che attraversa dei prati per poi rientrare nel bosco dove in alcuni ma brevi tratti ci costringe a spingere la MTB, sempre avanti fino a incrociare una carrareccia. Proseguiamo a DX in discesa, al bivio successivo ancora a DX in forte discesa fino a incrociare un’altra carrareccia. Ancora a DX in discesa, attraversiamo il torrente, all’incrocio successivo noi proseguiamo a SX e seguiamo i segnavia CAI per Bani. Raggiunta la strada principale andiamo a DX, pochi metri e poi subito a SX per Bani fino a raggiungere il paese. Dal paese seguiamo i cartelli per Novazza, per asfalto facciamo un tratto in discesa, arrivati al tornante, andiamo a DX sempre in discesa verso Novazza fino allo stop. Andiamo a SX via Papa Luciani e poi la prima a DX via Aldo Moro, scendiamo pochi metri e a sx troveremo il nostro punto di arrivo Cà Rosei.

 

Foto

Associazione Culturale Il Cammino di Sant'Agostino | C.F. 94030490133 
© Copyright 2019 - All Rights Reserved - Privacy & Cookie Policy 

Sito realizzato da Mantovanelli Christian   TEL: +39 3929116430

  • Facebook
whatsapp-icon-logo-8CA4FB831E-seeklogo.c

COVID-19