1° Tappa

Bergamo-Selvino

Il primo giorno prevede di salire a Selvino, ammirando oltre al Santuario cittadino delle Grazie anche quello della Beata Vergine del Perello nei pressi di Selvino

PartenzaBergamo – Chiesa di Santa Maria delle Grazie
ArrivoSelvino (BG) – Chiesa Parrocchiale di Selvino
Lunghezza: circa 22.7

Asfalto: 30%

Sterrato: 20%

Sentiero: 50%
Dislivello Ascesa: circa 1452 m
Dislivello Discesa: circa 694 m

GPX: SI

Periodo Consigliato: Maggio-Ottobre
Provviste: si consiglia di portarsi il pranzo al sacco.
L’acqua potabile si può trovare nei borghi di Olera e Monte di Nese

Descrizione Tappa

Lasciamo alle spalle la porta principale della Chiesa Maria Immacolata delle Grazie, punto di partenza del Cammino Alta Via Delle Grazie. Risaliamo Viale Papa Giovanni XXIII in direzione nord, passando a fianco dei Propilei di Porta Nuova, voltiamo a destra in Largo G. Gavazzeni e continuiamo in via T. Tasso fino alla Piazzetta S. Spirito. Qui andiamo a sinistra in via Pignolo fino all’incrocio con semaforo, si attraversa e si gira a destra in Via S. Giovanni. Si prosegue sul marciapiede di sinistra, attenzione, si entra dall’apposito varco a sinistra nel Parco Suardi, al suo interno si segue il viottolo sinistro che porta, all’uscita dal parco, in Via C. Battisti. Si gira a sinistra e si continua fino al Piazzale G. Oberdan, all’incrocio si lascia sulla sinistra Via S. Tomaso proseguendo diritti in Via N. Sauro e subito si attraversa a destra, al semaforo, per deviare poi a sinistra imboccando il Viale alberato G. Cesare che ci conduce fino allo stadio cittadino. Oltrepassato il quale, si lascia Viale G. Cesare e a sinistra ci si trova in Piazzale Olimpiadi. Si prende a destra Via Ponte Pietra che più avanti confluisce in Via Tremana. Si prosegue fino a giungere in piazza T. Pacati, centro del quartiere di Monterosso. Andiamo a sinistra ritrovando Viale G. Cesare, proseguiamo fino a raggiungere Via Quintino Alto dove compare la prima segnaletica ufficiale del Cammino. Si prosegue sulla stessa via fino all’indicazione, a destra, di inizio del sentiero CAI 533 per la Maresana. E’ la prima salita importante della tappa e del Cammino, da effettuare con  passo calibrato. Giungiamo alla storica Chiesa di S. Marco alla Maresana.  Si attraversa la strada e s’imbocca il sentiero che s’inoltra nel bosco e giunge alla Cappella della Croce dei morti. Qui si prosegue sulla ritrovata strada fino all’indicazione, dopo un sinistra-destra, del sentiero CAI 532 che porta a Olera. La bella mulattiera, con scorci panoramici, conduce alle prime case, si va a sinistra e si attraversa il caratteristico borgo, passando davanti alla Chiesa per poi continuare sulla stradina che, con una breve salita, porta alla solitaria chiesetta della SS. Trinità. Riprendiamo il sentiero CAI 532. 

Lo si segue lungamente fino a incrociare la strada carrozzabile che da Alzano sale a Monte di Nese. Qui inizia la seconda salita importante della tappa, da prendere con calma. Seguiamo la strada e a sinistra imbocchiamo la mulattiera indicata che sale tagliando più volte il serpentone stradale.  Proseguiamo ritrovando poco dopo la strada e poi ancora la mulattiera. Attenzione alle indicazioni in questo tratto, nei pressi di una cappelletta si gira a sinistra. Si attraversa ancora per due volte la strada e si giunge alle prime case di Monte di Nese, in Via Sendec. Si va a destra in Via degli Alpini quindi a sinistra in Via Bracc. Si continua su Via Castello fino a un tornante dove, a destra, si stacca il bel sentiero, segnalato, che porta tra boschi e baite al piccolo borgo rurale di Salmezza. Si sale alla Chiesetta sovrastante e a sinistra si giunge al valico. (Qui è possibile, per chi lo desidera o per i motivi più disparati, abbreviare la tappa seguendo a destra la strada asfaltata che scende direttamente a Selvino, meta finale della tappa) Al lato opposto della direzione di arrivo al valico si stacca il sentiero indicato che, in discesa, conduce al Santuario B.V. di Monte Perello. Alla fine del sentiero, nei pressi del Santuario, si risale a sinistra la strada per un breve tratto e subito si scende a destra sul percorso devozionale apposito giungendo al piazzale del Santuario. Lo si lascia uscendo dal lato opposto per imboccare il bellissimo sentiero CAI 514 che ci porta verso Selvino, in Via Salmezza. (Qui si ricongiunge il percorso abbreviato) Si attraversa Via E. Talpino, si sale dal passaggio pedonale in Via Osio, si va a sinistra fino al Parco Osio, quindi a destra su Viale Passeggio. Si gira a sinistra in Corso Milano e ancora a sinistra in Via SS. Patroni per giungere infine alla Chiesa Parrocchiale SS. Filippo e Giacomo nel rinomato centro turistico di Selvino e da qui all’ospitalità di tappa

Indicazioni Percorso

Bergamo (249 mt) – Santuario della Madonna delle Grazie – Viale Papa Giovanni XXIII – Largo Porta Nuova – Largo Gianandrea Gavazzeni – Sentierone – Via  Torquato Tasso – Piazza Santo Spirito – Via Pignolo – Via San Giovanni – Parco Suardi – Via Cesare Battisti – Piazzale Guglielmo Oberdan (qui si incrocia il percorso dell’ultima tappa) – Viale Giulio Cesare – Stadio – Via Ponte Pietra – Via Tremana

 

Monterosso (Bergamo) – Piazza Pacati – proseguire a sinistra in Viale Giulio Cesare – Via Quintino Alto – Sentiero 533 direzione Maresana – Via Maresana – Sentiero 532direzione Olera (Alzano Lombardo)

 

Olera (Alzano Lombardo) – Chiesa S. Bartolomeo – Centro Storico – Beato Tommaso da Olera – Sentiero 532 direzione Burro (Alzano Lombardo)

 

Burro (Alzano Lombardo) – Sentiero 531 direzione Monte di Nese (Alzano Lombardo)

 

Monte di Nese (Alzano Lombardo) – Via Sendec – Via degli Alpini – Via Bracc – Via Castello – prendere il tornante a destra del sentiero –Sentiero 533 direzione Salmezza (Nembro)

 

Salmezza (Nembro) – alla biforcazione proseguire a destra – all’incrocio proseguire a sinistra – deviazione dx sentiero per Salmezza – Valico Salmezza (1050 mt) (Opzione percorso abbreviato: a destra prendere la strada diretta per Via Perello – Selvino) sentiero direzione Santuario B. V. Maria di Monte Perello (Algua) – Sentiero 514direzione Selvino (960 mt)

 

Selvino – Via Perello – proseguire a destra in Via E. Talpino – alla rotonda andare a sinistra – Corso Milano – proseguire a sinistra Via Santi Patroni – Chiesa Parrocchiale S. Filippo e Giacomo

Luoghi Importanti sulla Tappa

Santuario Beata Vergine di Monte Perello

Per chi desidera vivere il cammino come un tempo forte dello Spirito per la propria esperienza di fede, c’è la possibilità di essere accompagnati da un sacerdote cattolico per essere guidati nell’ascolto della Parola e nella lettura della propria vita alla luce della Parola di Dio.

Presso il santuario della Madonna del Perello, la proposta prevede l’accoglienza e la possibilità di alloggio (comprensivo di cena e colazione, con offerta libera, sono disponibili due letti con il bagno in comune) con un confronto con il sacerdote presente e per ricevere le indicazioni indispensabili per vivere il percorso come un itinerario di discepoli in cammino con il Signore crocifisso e risorto.

Il Santuario è sprovvisto del riscaldamento, quindi l’accoglienza è limitata – in modo indicativo: dipende dall’andamento climatico della stagione – al periodo che va dalla metà di giugno alla metà di settembre.

 

Dal 29 giugno al 4 settembre il santuario è aperto tutti i giorni dalle 8 alle 18.30.

 

Contatti: donrobertofalconi@gmail.com cell.: 3285688506 (WhatsApp e sarete ricontattati)  

Chiesa S. Maria delle Grazie: Viale Papa Giovanni XXIII n°13 – Bergamo
Apertura: 07.00-12.00 e 16.00-19.00
Telefono: +39 035 237630
Primo timbro credenziale

 

Chiesa S. Bartolomeo Apostolo: Via Olera n° 36 – Olera (Alzano Lombardo)
La Chiesa contiene un Polittico, capolavoro di Cima da Conegliano.
Apertura: quotidiana
Telefono: +39 035 518339

 

Olera: paese natio del Beato Frà Tommaso da Olera.

 

Salmezza: località montana situata sul percorso dell’antica via mercatorum, paese natio del pittore Enea Salmeggia detto il Talpino.

 

Santuario Beata Vergine Maria di Monte Perello: Sambusita (Algua)
Composto da chiese sovrapposte, ricco di opere d’arte e arredi antichi.
Apertura:  dal 15/04 al 01/11 solo sabato e domenica 8.00-18.30 – dal 23/06 al 09/09 tutti i giorni 8.00-18.30

Foto 📷

Associazione Culturale Il Cammino di Sant'Agostino | C.F. 94030490133 
© Copyright 2019 - All Rights Reserved - Privacy & Cookie Policy 

Sito realizzato da Mantovanelli Christian   TEL: +39 3929116430

  • Facebook
whatsapp-icon-logo-8CA4FB831E-seeklogo.c

COVID-19